tarocchi online

Re di Coppe nei Tarocchi

Significato della carta del Re di Coppe

Tarocchi on line.eu

Re di Coppe nei Tarocchi

Nel Re di Coppe degli Arcani Minori la scena è dominata da un Re che, tranquillamente, siede in mezzo a un mare molto turbolento. Egli indossa una collana con un amuleto a forma di pesce, simbolo dello spirito e della creatività. Alla sua destra, un altro pesce sguizza dall’acqua. Alla sua sinistra, una nave salpa tenacemente le onde del mare in tempesta. Si tratta di immagini che evocano la forza morale del Re, che non si fa travolgere dalle distrazioni e dalle difficoltà che la vita gli propone.

Diversamente da quello che questa immagine autorevole potrebbe lasciarci credere, il Re di Coppe degli Arcani Minori non reprime le sue emozioni. Pur restando maturo ed equilibrato, egli ha imparato a controllarle facendone però tesoro. Il suo volto freddo e molto austero cela, infatti, qualcosa di confortante e rassicurante.

Significato al dritto

Il messaggio che ci lancia il Re di Coppe dei Tarocchi, essendo una carta di Coppe, è basato sull’importanza dell'emozione, della creatività e dell'inconscio. Questo Re è un maestro dei propri sentimenti, ha imparato con l’esperienza a mantenere il controllo delle proprie emozioni senza però reprimere i sentimenti. Compassione e gentilezza sono alla base dei forti legami su cui ogni relazione dovrebbe essere basata. Ecco, questa carta ci invita a fare tesoro della temperanza e della comprensione.

Dobbiamo essere, in questa fase della nostra vita, emotivamente equilibrati, ma questo equilibrio proviene proprio dal regno delle emozioni. Il Re di Coppe degli Arcani Minori ci invita a sottoporci le seguenti domande: “come posso riuscire a sviluppare una più forte consapevolezza senza però essere sopraffatto dal suo potere?” “Come posso avere maggiore compassione per gli altri senza però cadere nella trappola del sentimentalismo?". Il Re di Coppe, alla fine, sa come fare, perché troverà queste risposte nella sua anima.



domanda gratis
Cartomanzia a basso costo - cartomanziatrina.com

 

Il significato al rovescio

Nella sua posizione invertita il Re di Coppe dei Tarocchi da altamente diplomatico e politicamente corretto diventa un uomo di cui diffidare, pericoloso, egoista. Egli non sa più collaborare a lavoro in maniera armoniosa e produttiva, non sa più mostrare attenzione e sensibilità verso gli altri per il raggiungimento di un obiettivo comune. Risponde attentamente solo ai suoi bisogni emotivi. Si assiste ad un capovolgimento totale del senso più profondo di questa carta. Il messaggio è chiaro: lo stesso consultante o chi gli sta vicino è una persona del tutto priva di scrupoli, spietata ed arrogante.

La carta del Re di Coppe, letta ed interpretata al rovescio, presagisce inganni, discordie e vizi di ogni genere. Qualcuno che ci sta vicino è incredibilmente manipolativo. Il consultante potrebbe venire a trovarsi a che fare, nella famiglia o nel lavoro, con un essere molto vendicativo. L’invito che questa carta fa al consultante è quello di non trasformare il potere che abbiamo in un determinato momento della nostra vita in qualcosa di deleterio per sé e per gli altri: è bene, piuttosto, farne tesoro, così da permettere a tutti coloro che non hanno alcun potere nella vita lavorativa e professionale di goderne a pieno.

Sfidato personalmente, il Re di Coppe convoglia tutta la sua energia negativa sugli altri senza limiti, senza reticenze, scegliendo un atteggiamento non accettabile a livello emotivo. Questo re, da equilibrato e detentore del pieno controllo delle sue emozioni, diventa astuto tanto da prendere decisioni tutt’altro che intelligenti. L’invito che questa carta ci fa è quello di non lasciarci prendere dalle circostanze o dai capricci. Non lasciamoci influenzare, ma pensiamo, piuttosto, a preservare il nostro solido sistema di credenze e la nostra integrità morale.