Arcani Maggiori dei Tarocchi

Tarocchi on line. eu

Gli Arcani Maggiori dei Tarocchi sono un codice che utilizza immagini simboliche e simboli che permettono la lettura del passato e del presente, e danno indicazioni, se ben interpretati, per quello che si dovrebbe andare a fare nel futuro immediato per ritrovare la strada che si vorrebbe percorrere.

Sono carte che, lette nella loro sequenza di uscita da un bravo studioso, suggeriscono al consultante cosa deve mettere a posto dentro di se per migliorare la sua condizione spirituale, e di conseguenza quella materiale. Non ci stancheremo mai di dire che da soli gli arcani maggiori non servono a niente, se il consultante non terrà buon conto di quello che gli verrà detto e non tenterà di evolvere.

Significato dei 22 Arcani Maggiori

Gli arcani maggiori e il loro significato on line

Gli Arcani Maggiori sono quelli che prenderemo in considerazione oggi, ed in maniera molto sommaria e veloce ne spiegheremo il loro significato di base, per andare poi a spiegarli nel dettaglio nelle pagine a loro dedicate.

Gli Arcani Maggiori dei Tarocchi iniziano con la carta del Matto. Frivolezza, stravaganza ma anche insicurezza sono le parole chiave di questa carta. Avventura amorosa e passione lo rappresentano. Al dritto spinge a non perdere tempo a continuare su quello che si sta facendo, ma non per questo vanno prese iniziative troppo azzardate.

Ponderazione e calma evitano i danni di pericolosi imprevisti. Al contrario ci dice che la decisione appena presa non è forse stata quella giusta.

Il Bagatto è invece colui che è meritevole e raggiunge sempre lo scopo prefissato. Sicurezza, creatività ed ottimismo sono caratteristiche di questa carta degli arcani maggiori al dritto, mentre al rovescio indica regresso, stanchezza e pigrizia.

La Papessa porta il vero sapere con grande serietà e serenità e lo diffonde. Al dritto, con amore, porta la comprensione e la saggezza. Al contrario invece è sinonimo di incomprensione, superficialità ed ignoranza.

L’Imperatrice nei Tarocchi, colei che dà vita a tutte le cose. Simbolo di progresso femminile, di fecondità e di maternità. Indica capacità artistiche assai spiccate. Se letta al contrario l’infedeltà è alle porte, la vanità potrà far perdere molto a chi non ne è posseduto.

L’Imperatore è la carta degli arcani maggiori della ragione. Stabilità economica, razionalità e pensiero positivo sono le parole chiave per questa carta al dritto. Al contrario invece denota mancanza di maturità, scarso equilibrio, debolezza ed instabilità.

Il Papa ha significati molto precisi ed inequivocabili. Umiltà, timidezza, riservatezza, onestà e senso del dovere. Se invece esce al contrario è foriero di rinunce, delusioni e disordine emotivo.

Gli Amanti (carta dell'Innamorato) portano, la bellezza, la fiducia, un futuro positivo e l’amore ricambiato. Se letta al contrario, infedeltà, separazione e fallimento sono lo stato dell’arte.

Il Carro è la rappresentazione delle vittorie, dell’evoluzione dei nostri progetti, della razionalità che trionfa sugli ostacoli e porta benessere. Al contrario si incontrano serie difficoltà in tutti gli ambiti, problemi economici e familiari.

La Giustizia è il rispetto della legge, e chi la rispetta non patirà punizioni. Sperimentare ed apprendere dalle proprie azioni cosa è giusto o sbagliato per noi. Chi è in pace con la propria coscienza trova sempre pace. Al rovescio il suggerimento dell'arcano maggiore dei tarocchi è di evitare di giudicare per non ferire gli altri ma anche per la nostra dignità.

L’Eremita, uno scrigno racchiude i nostri segreti più importanti. C’è bisogno di ritirarsi un po’ in noi stessi per poterli sviscerare e arrivare a delle conclusioni necessarie per dare una svolta alla nostra vita. Se esce al rovescio il significato è che ci vorrà molto tempo per sciogliere il nodo di questi segreti, perché non si riesce a prendere delle decisioni e ci si lascia andare all’isolamento.

Ma ecco che arriva la Ruota della Fortuna. Il fatto che ci dica che tutto è ciclicità, che tutto evolve, significa sicuramente che il cambiamento è dietro l’angolo, che la fortuna arriverà ma bisogna saper cogliere al volo le occasioni. Al rovescio, la carta dei tarocchi indica scarsa propensione e capacità di cambiamento, poca prudenza e attitudine a cacciarsi in situazioni azzardate.

La Forza denota una persona intelligente, sveglia, energica e responsabile. Di norma i nostri desideri si realizzano, perché abbiamo la forza di perseguirli. La Forza degli arcani maggiori che esce al contrario indica un cuore duro, la propensione alla collera ed alla crudeltà d’animo.  

L’Appeso ci suggerisce, con la sua staticità data dalla posizione, che bisogna attendere, bisogna essere disposti al sacrificio per poter arrivare al rinnovamento. E’ l’inizio di un periodo in cui, tramite l’accettazione, il cambiamento è in atto. Dobbiamo essere pronti a cambiare le nostre idee, dobbiamo capovolgere il punto di vista. Al rovescio vuol dire che una serie infinita di dubbi ci assale, e che l’incertezza ci domina.

Ed arriva la Morte, la distruzione, la fine di ogni cosa. E’ ora allora di lasciare l’inutile ed il superfluo dietro di noi. Tronca tutto e si riparte da zero. La carta degli arcani maggiori della morte al rovescio è ancora più difficile da affrontare che al dritto. Se rivoluzionare fa paura, viverlo male è ancora peggio, e al rovescio questo cambiamento si vivrà proprio male.  

Ma dopo la Morte, la Temperanza porterà l’armonia, la quiete dopo la tempesta. Ci si è purificati e guariti dalle sofferenze, ma bisogna agire con moderazione. Al rovescio è l’eccesso che domina, ed il disordine ci porta alla dispersione delle energie, al caos.

Il Diavolo ci mette in guardia dai nemici alle nostre spalle, non sottomettere mai il coraggio alla paura, le dipendenze da farmaci, da cibo, da alcool, ma soprattutto dagli altri vanno scrollate di dosso per liberarci delle catene. Al rovescio l’eccesso trionfa. Le negatività, le dipendenze ci saranno ancora compagne per un po’, perché vengono dal lontano passato e sono radicate nel profondo.

La Torre è la nostra salvezza. Ci porta la rottura, la liberazione, il cambiamento, il crollo di tutto ciò che ci sembrava solido ed invece si rivela fragile. Ma sulle macerie si costruisce sempre una nuova città. Al rovescio il rischio è che questa distruzione sia fine a se stessa, se non si riesce a comprenderne la reale necessità e risorgerne.

Le Stelle degli arcani maggiori ci indirizzano verso il nostro destino. Attraverso la purificazione si può arrivare alla pace interiore, ad avere influenze positive e ad essere generosi. Vivere con semplicità, ecco il monito. Al contrario la sensazione di disagio sarà la nostra compagna, non abbiamo saputo cogliere l’occasione per purificarci e vivremo ancora con molti ostacoli tra noi e la serenità.

La Luna ci indica che a volte le cose fatte alla luce del sole possono essere meno efficaci di quelle indirette e in qualche maniera occulte. Cercare di abbattere direttamente gli ostacoli non sempre è il metodo più efficace. Astuzia e compromesso a volte sono più efficaci. Se esce al rovescio mostra tutta la propria inquietudine, la propria sottomissione a condizionamenti esterni e l’incapacità di superarli.

Il successo arriverà con la carta del Sole. Energia positiva sia al dritto che al rovescio, anche se in quest’ultimo caso un po’ indebolita.

La rinascita, la nuova vita arriva con la carta del Giudizio. Non è mai troppo tardi per una nuova vita. Al rovescio questo rinnovamento stenta e si tende a rifiutare anche le verità più latenti. Perché continuare a rinviare le proprie decisioni?

Alla fine il ciclo degli arcani maggiori lo chiude il Mondo, una carta che racchiude in se tutte le altre. Gioia, successo, prosperità, ma anche che un ciclo si sta concludendo, in bene o in male. E’ il momento di riscuotere il premio del nostro impegno. Anche in questa carta il significato al rovescio non è negativo, ma solo attenuato nella sua positività.